Humanitas San Pio X

Il dr. Vito Lavanga lavora presso Ortopedia della Colonna 1 in Humanitas San Pio X a Milano dove usufruisce di tecnologie d’avanguardia per quanto concerne la chirurgia vertebrale.

 

Presso questa struttura ospedaliera, infatti, il dr. Vito Lavanga opera con il supporto del microscopio intra-operatorio e si avvale della tecnica di chirurgia mini-invasiva con accesso laterale e percutanea posteriore.

L'anestesia è eseguita tramite approccio generale oppure in awake surgery.

Commenti: 2
  • #2

    Antenozio Maria Rosaria (mercoledì, 28 aprile 2021 06:44)

    Sono 2 anni che sono in attesa dell intervento di spondilolistesi all humanitas di Rozzano e giuro che ormai il dolore è insopportabile.
    Vorrei sapere se in quell ospedale i tempi sono minori
    Grazie
    Signora Antenozio
    0290782477

  • #1

    franco (sabato, 13 aprile 2019 14:07)

    eccellenza italiana


Il contenuto di Google Maps non è mostrato a causa delle attuali impostazioni dei tuoi cookie. Clicca sull' informativa sui cookie (cookie funzionali) per accettare la policy sui cookie di Google Maps e visualizzare il contenuto. Per maggiori informazioni, puoi consultare la dichiarazione sulla privacy di Google Maps.

Tecnologia unica in Italia

Il dr. Lavanga è esperto di Neuronavigazione: il Neuronavigatore Stealth 8 e TC intraoperatoria OArm2 permettono di abbattere pressoché a zero i rischi tecnici intra-operatori.

Queste due tecnologie di ultimissima generazione, infatti, permettono di operare in estrema sicurezza in quanto, l’esecuzione in sala operatoria di una TC con OArm2 all’inizio di ogni procedura chirurgica, elaborata da un sofisticatissimo sistema informatizzato di ultima generazione, permette al chirurgo di essere guidato dal computer e dal navigatore in ogni passo dell’atto chirurgico con precisione sub-millimetrica.

Le complicanze legate a errori tecnici intra-operatori sono descritte in letteratura in una percentuale intorno al 30%; con questa tecnologia la percentuale di errore è inferiore all’ 1%. 

 

Solo in alcuni ospedali ne fa utilizzo. 

L'approccio laterale